Italia verso Euro2020. Vincono le altre big del Gruppo J

Tutte le big vincono nel Gruppo J di qualificazione ad Euro2020. Inizia bene anche l’Italia di Mancini. La Nazione compie il primo passo verso l’Europeo del 2020. A Udine vittoria 2-0 contro la Finlandia. Italia in testa nel Gruppo J insieme a Grecia e Bosnia. Gli azzurri vanno a segno con un gol per tempo. Barella sblocca dopo 7′ con un destro da fuori. Il raddoppio nel secondo tempo è siglato da Kean, che finalizza un bell’assist di Immobile. Quagliarella colpisce una traversa all’85’. E’ un’Italia giovane e vincente.

A Sarajevo l’Armenia cade per 2-1. Padroni di casa in vantaggio al 33′ grazie all’empolese Rade Krunic, Deni Milosevic raddoppia all’80’ e Mkhitaryan al 93′ chiude la gara. In Liechtenstein la Grecia, come gli azzurri, si impone per 2-0: al 45′ segna Fortounis con una prodezza, poi all’80’ va in gol Donis.

A Sarajevo arriva un 2-1, vittoria striminzita per Dzeko e compagni, che solo nel finale subiscono una rete. La Bosnia sin dalle primissime fasi prova a portarsi in vantaggio, contro un’Armenia che non riesce a rendersi pericolosa ma non si fa bucare da Dzeko e compagni.  La Bosnia attacca e l’Armenia non affonda.

Pesante 2-0 in trasferta per la Grecia al Rheinpark Stadion di Vaduz. Gli ellenici faticano nel primo tempo contro un Liechtenstein che si chiude in difesa e che tiene contro i più blasonati avversari. La Grecia, dopo una prima conclusione di Mitroglou con il sinistro a giro, ci prova comunque con Samaris e due volte con Masouras. Il risultato però non si sblocca e il ct Anastasiadis deve anche rinunciare alla sua stella Mitroglou già al 23′. Serve una prodezza personale e al 45′ ne arrivano due, che valgono il vantaggio ospite. Kourbelis effettua un lancio perfetto per Fortounis, che con il destro al volo va in gol. Nella ripresa è un tiro al bersaglio: Masouras sbaglia altre due occasioni, il portiere Buchel si supera su Samaris e sul colpo di testa di Siovas è Wolfinger a salvare sulla linea. All’80’ arriva il 2-0, quando Masouras trova in area Donis che con un destro da posizione angolata piega le mani a Buchel e chiude la partita.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin