Vacanza da incubo per i 1300 passeggeri della Viking Sky: nave in avaria

Un viaggio da incubo per i 1300 passeggeri della Viking Sky. Infatti la nave da crociera ha lanciato un Sos, segnalando un’avaria ai motori. Con vento a 38 nodi e onde altissime, non era più in grado di manovrare, a 2,5 miglia dalla costa della regione di More og Romsdal, ad ovest della Norvegia. Subito sono scattati i soccorsi. Sul posto sono stati inviati 5 elicotteri che hanno fatto la spola tra la nave e la terraferma, ma le operazioni vanno avanti a rilento. Questo perché ogni velivolo non può portare più di 20 persone per volta.

Una scialuppa di salvataggio è stata costretta a tornare verso la nave per le onde più alte di 10 metri e condizioni meteo estreme. Non ci sarebbero feriti gravi e solo 8 passeggeri sbarcati sono stati poi trasferiti in ospedale, ha detto ai media locali Borghild Eldoen, portavoce del Main Rescue Center, senza precisare quali fossero le loro condizioni. A terra, il centro sportivo di Farstad è stato equipaggiato di letti, coperte e cibo per accogliere i naufraghi.

L’ambasciata d’Italia è al lavoro per verificare l’eventuale presenza di italiani a bordo e prestare ogni possibile assistenza. Le tv norvegesi hanno mostrato in diretta le immagini della Viking Sky in balia delle onde. La nave è stata stabilizzata e due rimorchiatori la stanno portando in acque più tranquille. Appartenente alla flotta della Viking Ocean Cruises, compagnia norvegese con sede legale negli Usa, la Sky può ospitare solo 930 passeggeri più l’equipaggio, è stata costruita da Fincantieri ad Ancona e varata nel 2017. Secondo il sito Marine Traffic, era in rotta da Tromso a Stavanger, nel sud della Norvegia, prima di bloccarsi nella zona davanti a Hustad, nota come una delle più pericolose della costa norvegese.​

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin