Euro2020. La Nazionale torna in campo: inizia il cammino nelle qualificazioni

Inizia il cammino della Nazione nelle qualificazioni a Euro2020, il primo Campionato Europeo itinerante della storia che si svolgerà in 12 città e che vedrà lo stadio Olimpico di Roma ospitare la gara inaugurale e altri tre match del torneo, compreso un quarto di finale.

Il ct Roberto Mancini ha convocato 29 calciatori per i primi due impegni nelle European Qualifiers con Finlandia e Liechtenstein. Le gare sono in programma rispettivamente sabato 23 marzo allo stadio “Friuli” di Udine e martedì 26 marzo allo stadio “Tardini” di Parma. Confermati quattro giocatori assenti da tempo in gare ufficiali: Fabio Quagliarella, Stephan El Shaarawy, Leonardo Spinazzola e Armando Izzo.

Il mister chiama le nuove promesse del calcio italiano: Kean (classe 2000), Zaniolo e Donnarumma (’99), Barella e Chiesa (’97) e l’atalantino Mancini (’96). Gli azzurri si raduneranno lunedì a mezzogiorno al Centro Tecnico Federale di Coverciano e nel pomeriggio sosterranno la prima seduta di allenamento. Nella tarda mattinata di venerdì 22 marzo la Nazionale raggiungerà Udine alla vigilia del match con la Finlandia in programma il giorno seguente e resterà ad allenarsi al “Friuli” domenica 24, per poi trasferirsi a Parma nel pomeriggio in vista della seconda sfida con il Liechtenstein.

L’Italia è inserita nel Gruppo J con Bosnia Erzegovina, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein. Il cammino verso la fase finale, a cui accedono le prime due classificate del girone, inizierà il 23 marzo a Udine con la Finlandia, con cui l’Italia è in netto vantaggio nei 13 precedenti: 11 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta nell’unico incontro disputato in campo neutro, a Stoccolma, nel corso dei Giochi Olimpici del 1912. Da quel momento, 12 risultati utili e 7 vittorie consecutive per gli azzurri. L’Italia non subisce gol dai finlandesi da 5 gare e non ha mai subito gol nelle sfide di qualificazione agli Europei. Positivo anche lo score degli azzurri a Udine, dove l’Italia è imbattuta: negli 8 precedenti, si contano 6 vittorie e 2 pareggi, con 15 gol realizzati e 2 subiti. Negli ultimi anni, hanno esordito in Friuli tre protagonisti di questa Nazionale: Federico Bernardeschi, Jorginho (2016) e Lorenzo Pellegrini (2017).

Con il Liechtenstein, invece, sono solo due i precedenti, entrambi in gare valide per le qualificazioni al Mondiale 2018 disputate a novembre 2016 e giugno 2017, con doppio successo azzurro (4-0 a Vaduz, 5-0 a Udine). Precedenti molto positivi anche per Parma: al ‘Tardini’ l’Italia vanta 5 vittorie e 1 sconfitta nelle 6 uscite tra il 1994 e il 2012.

L’elenco dei convocati: Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino). Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Atalanta), Cristiano Piccini (Valencia), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus). Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Stefano Sensi (Sassuolo), Marco Verratti (Psg), Nicolò Zaniolo (Roma). Attaccanti: Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Moise Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria). La Juventus è la più presente con 6 giocatori, segue la Roma con 4, il Cagliari con 3, a quota 2 Milan, Fiorentina e Torino, 1 Inter, Lazio, Sassuolo, Atalanta, Udinese e Sampdoria. Tra le straniere, uno ciascuno da Chelsea, Psg, Valencia e Friburgo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin