Salisburgo-Napoli 3-1 ma Ancelotti va comunque ai quarti

Il Napoli soffre ma va ai quarti di finale. Ancelotti si salva grazie al 3-0 dell’andata. Il Salisburgo ha lottato senza mai arrendersi. Il gol di Arek Milik, ad inizio partita, avrebbe potuto spegnere l’avversario. A quel punto ne avrebbe dovuti segnare cinque per qualificarsi. Nonostante tutto, gli austriaci se la sono giocata fino in fondo, segnando tre gol con Dabbur, Gulbrandsen e Leotgeb, chiudendo con una vittoria la loro avventura in Europa League.

In campo non c’è Lorenzo Insigne. Al suo posto Dries Mertens. Il capitano è stato fuori per un risentimento muscolare accusato durante ila fase di riscaldamento. Napoli senza Koulibaly e Maksimovic, i due centrali titolari, fuori per squalifica. Al loro posto ci sono Chiriches e Luperto, una coppa inedita.

Il Napoli passa al minuto 14. Un cross di Mario Rui, la difesa austriaca pasticcia ed il rimpallo favorisce la mezza girata a volo di Arek Milik per il vantaggio italiano. Ma il Salisburgo continua ad attaccare. Allan, con un errore in uscita, favorisce il pareggio di Dabbur (25′).

Il nuovo entrato, Gulbrandsen al 20′ della ripresa si lancia sul cross di Ulmer e porta in vantaggio i suoi. Al 32′ Chiriches è costretto a lasciare il campo per un risentimento muscolare. Il portiere napoletano, comunque, nulla può al 47′ sulla botta di Lietgeb che determina il 3-1 finale.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin