Il boss Frank Calì ucciso in un agguato davanti alla sua residenza di Staten Island

Delitto eccellente negli States. Il boss siculo americano Francesco Frank Calì è stato assassinato. La vittima era il capo della famiglia mafiosa dei Gambino. Veniva ritenuto il mediatore di Cosa Nostra negli USA. Don Frank è stato ucciso in un agguato davanti alla sua residenza di Staten Island, a New York.

L’italo americano di 53 anni è morto in ospedale a causa delle ferite riportate. E’ il primo assassinio di rilievo negli ambienti della criminalità organizzata di New York da oltre 30 anni. Il capo famiglia è stato raggiunto da almeno sei colpi di arma da fuoco, secondo quanto hanno riferito alcuni testimoni. A sparare è stato un uomo, che prima di fuggire a bordo di un’auto blu gli è passato sopra.

Subito dopo l’agguato, sempre secondo i testimoni oculari, alcuni membri della sua famiglia sono usciti in strada e sono stati visti accanto al suo corpo piangendo. La famiglia Gambino è una delle più importanti della mafia negli Stati Uniti. Fu in auge sotto il comando del boss John Gotti, morto in carcere nel 2002.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin