Miami Beach. Il pugile Conor McGregor aggredisce un ammiratore

Conor McGregor è stato arrestato a Miami Beach. Si tratta del campione dei pesi leggeri dell’Ufc (Ultimate Fighting Championship). L’atleta risponde di furto e danneggiamento.

Il nordirlandese, secondo quanto riportato dalla polizia, è stato fermato dopo avere distrutto il telefono di un fan all’esterno dell’hotel Fontainbleau. Quindi per McGregor sono scattate le manette.

Dopo una serata trascorsa al nightclub Liv, il pugile, 30 anni, ha aggredito un ammiratore. Questi cercava di scattargli una foto all’ingresso del suo hotel. L’europeo gli ha strappato lo smartphone poi calpestandolo ripetutamente.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin