Pastena. L’ex calciatore Alessandro Salentino se n’è andato nel sonno a 38 anni

144

Alessandro Salentino aveva 38 anni e se n’è andato nel sonno, a causa di un malore fulminante del quale lui stesso non si sarebbe neanche accorto. A fare la tragica scoperta sono stati i familiari. Non vedendolo alzarsi dal letto, sono andati a controllare che stesse bene. Vano l’intervento tempestivo dei volontari del 118 giunti sul posto per tentare di rianimarlo. Infatti i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso. Nell’abitazione di via Bonaventura Rescigno, a Pastena, sono arrivati anche gli agenti della Polizia per i rilievi di legge. La morte è stata causata da un malore, probabilmente un infarto, che non gli ha lasciato scampo. Alessandro Salentino era un agente di commercio. Negli anni era stato protagonista di alcune realtà calcistiche locali dalla storica scuola calcio Primavera, dove era cresciuto, sino alla Longobarda. Di quest’ultima, negli anni passati, era stato il capitano, compagine dilettantistica di seconda categoria nella quale giocava anche il fratello, Carlo.