Passo indietro di Conte sulla Tav: i grillini ostinati

152

Quando finirà la pazienza di Matteo Salvini e degli italiani? Alle regionali gli italiani hanno dato il benservito ai grillini. Bisognerà attendere le europee per mandare a casa il Governo grillino? L’ultima parola spetta alla Lega. Il Carrooccio deve fare in fretta. Con alleati così dannosi per il Paese l’effetto negativo può estendersi anche al suo partito. Sulla Tav si consuma l’ennesimo danno grillino. “L’ulteriore supplemento dell’analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione, che riguarda solo la parte italiana del tunnel di base e la tratta nazionale, è stato prodotto dal gruppo di lavoro del professor Ponti su uno specifico input giunto non dalla Presidenza del Consiglio”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, aggiungendo che “il risultato è comunque molto negativo, circa 2,5 miliardi nello scenario realistico”. Toninelli insiste così come Di Maio. Nelle scorse ore si era registrata l’apertura del premier grillino Conte. Poi però da palazzo Chigi è arrivata la smentita.