Un’esperienza irripetibile: il tour della Sicilia

Il tour della Sicilia dona sensazioni uniche tra paesaggi senza eguali. Partite alla scoperta di quest’isola meravigliosa, vi sorprenderà!

Il tour della Sicilia vi porterà alla scoperta di luoghi incredibili, dove natura, storia, arte, cultura e buona cucina vi travolgeranno, trasportandovi in un’altra dimensione. Sarete accolti dal calore della gente del posto, gusterete i prodotti enogastronomici locali e i vostri occhi si riempiranno del blu del mare e dei colori della natura. Per questi e altri motivi, visitare la Sicilia sarà un’esperienza  che vi porterete nel cuore per tanto tempo.

Cosa vedere in Sicilia: storia e natura in Sicilia orientale

La Sicilia orientale è ricca di attrazioni interessanti. Sia che preferiate mete culturali, o che vogliate rilassarvi e staccare dalla routine, dedicandovi a un tour nella natura, questa parte della Sicilia fa al caso vostro.

Partendo dall’estremo nord della Sicilia, la città di Messina vi accoglierà nel suo porto dalla storia secolare, dove svetta la torre votiva alla Madonna della Lettera, uno dei simboli della città. Messina, tra le più antiche colonie greche in Sicilia, perse gran parte del suo patrimonio culturale quando fu rasa al suolo dal terribile sisma del 1908. Ad oggi rimane intatta  l’antica Chiesa dei Catalani, un piccolo grande tesoro del centro storico, sintesi perfetta di diversi stili architettonici. Se vi state chiedendo cosa vedere a Messina, un’altra delle mete imperdibili è sicuramente il campanile del Duomo. Ricostruito nel 1933, il campanile presenta su un lato l’orologio astronomico più grande al mondo, e sulla facciata un complesso di automi in ottone che ogni giorno a mezzogiorno prende vita animandosi e attirando visitatori e curiosi da ogni parte del mondo. Allontanandosi dal centro storico verso nord si raggiungono i laghi di Ganzirri e Faro, e infine si giunge a Capo Peloro, l’estrema punta nord orientale della Sicilia, e punto più vicino al continente, da dove godere di una meravigliosa vista sulla costa calabra, distante solo poco più di 3 km.

Tra le mete culturali più ambite e conosciute in Sicilia orientale, rientra sicuramente Taormina, la cosiddetta “Perla del Mediterraneo”. Situata sul monte Tauro, da cui prende il nome (Tauro-menion), Taormina è il luogo perfetto in cui dedicarsi allo shopping nelle boutique esclusive lungo il Corso Umberto, curiosare nei negozi di artigianato locale alla scoperta della produzione di ceramiche, visitare le chiese e i palazzi storici e godersi panorami spettacolari. Ma il vero protagonista a Taormina è il Teatro greco-romano, che offre scenari da togliere il fiato: per apprezzarlo appieno vi consigliamo  di visitarlo di giorno, ma di assistere anche a uno degli spettacoli serali che hanno luogo nella stagione estiva.

Una meta naturalistica che attira migliaia di visitatori è l’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. Visitare l’Etna vi permetterà di prendere parte ad attività che difficilmente potrete compiere altrove, come camminare tra le antiche colate laviche o sul ciglio di un cratere estinto e lasciarvi sorprendere dai paesaggi lunari della Valle del Bove.

Altra meta naturalistica meno famosa ma non meno affascinante dell’Etna, è il sito delle Rocche dell’Argimusco, in provincia di Messina. Questo vasto altopiano è un luogo misterioso che affascina i suoi visitatori per la presenza di enormi rocce dalle forme più insolite, e che regala panorami spettacolari sulla cosa tirrenica della Sicilia e sull’Etna, che maestosa domina la scena. Si pensa che questo sito venisse usato in era preistorica per svolgere riti religiosi e come osservatorio astronomico. Meritano una visita anche le vie del vicino borgo medievale di Montalbano Elicona e il suo Castello, la cui costruzione si deve a Federico II.

La città di Siracusa è una delle più interessanti e antiche della Sicilia. Al parco archeologico della Neapolis, scoprirete il teatro greco più grande della Sicilia e l’Orecchio di Dionisio, solo per citare alcuni elementi di interesse. Addentrandoci nell’isola di Ortigia, centro storico di Siracusa, una piacevole passeggiata per i vicoli vi condurrà alle principali attrazioni, come il tempio di Atena e odierna cattedrale della Natività di Maria Santissima, la chiesa di Santa Lucia alla Badia, che contiene al suo interno la grande tela del Caravaggio “Seppellimento di Santa Lucia”, la Fonte Aretusa e il Castello Maniace.

Come vivere un tour Sicilia senza paragoni

Se state pensando di effettuare un tour in Sicilia vi suggeriamo di programmare un itinerario che includa sia mete culturali che mete naturalistiche, per non perdervi nessuna delle sfumature che questa terra ha da offrirvi. Tuttavia, non potete dire di essere davvero stati in Sicilia senza aver provato i sapori del cibo locale che ogni città ha da offrire. Tra i prodotti enogastronomici da provare assolutamente, rientrano ovviamente il cannolo, la granita con la brioche, le paste di mandorla, il pistacchio di Bronte e la pignolata messinese, solo per citarne alcuni. In giro per la Sicilia troverete queste e molte altre prelibatezze, ognuna con tante varianti, che vanno dal nome alla preparazione vera e propria. Per esempio, spesso i siciliani si divertono a discutere bonariamente sul vero nome dell’arancino, chiamato “arancina” (al femminile) nella parte occidentale della Sicilia. Nonostante le contraddizioni e le differenze nel territorio e in ogni città, tutte sono espressione di un’unica, meravigliosa cultura che di certo non vi lascerà indifferenti: quella siciliana.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin