L’editore calabrese Domenico Maduli lancia LaC Europa

Importante nuovo progetto per la Pubbliemme. Il Gruppo che è tra i vincitori della call media della Direzione generale politiche regionali della Commissione Europea dedicata alla comunicazione delle politiche di coesione. L’impresa ha elaborato il progetto “LaC Europa”, ottenendo fondi diretti e fiducia accanto ad alcuni dei principali gruppi editoriali europei. Approvata e finanziata al termine di una selezione che ha visto il Gruppo competere con alcune delle più importanti realtà editoriali europee “impegna attualmente molte delle risorse creative e strategiche, oggi alla vigilia di una nuova, ed emozionante sfida” si legge sul sito di LaC.

Il progetto punta a “potenziare la narrazione generale di quanto si sta realizzando nel Mezzogiorno grazie ai fondi strutturali e di investimento, favorire la conoscenza delle politiche di coesione e delle misure di sostegno adottate, concretizzare iniziative a supporto delle campagne d’informazione già attivate da Regioni e Commissione Europea.
Teatro di riferimento, la Calabria, la Basilicata e la Sicilia, tra le prime beneficiarie di risorse, comunitarie, nei cui singoli territori si andranno ad evidenziare le specificità degli stanziamenti e delle iniziative attuabili tramite fondi comunitari”.

Il Presidente della Pubbliemme, Domenico Maduli, rimarca: “Non possiamo non dirci profondamente, intimamente europei”. “La Calabria deve all’Europa molte delle sue chances più nevralgiche. Con lei, sono cresciute aziende e territori. In altre parole: siamo più forti. Non riconoscerlo, è da miopi. E miopi, se non deleteri, sono da considerarsi anche i venti antieuropei di matrice populista, i cui criteri di chiusura e rigetto rappresentano, oggi, una delle minacce più serie allo sviluppo del Mezzogiorno”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin