Don Camillo e Peppone interpretati dall’arcivescovo Matteo Zuppi e da Fausto Bertinotti

Inediti Don Camillo e Peppone interpretati a teatro dall’arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi e dall’ex segretario di Rifondazione comunista Fausto Bertinotti. L’originale rilettura di alcuni brani dei celebri testi di Giovanni Guareschi è andata in scena al teatro di Busseto, nel Parmense, nella terra dello scrittore.

Prima, a Roncole Verdi c’è stato l’incontro con il figlio di Guareschi, Alberto, e la visita alla casa-museo. Sua Eccellenza Zuppi ha ricordato che Papa Francesco ha indicato tra le figure di riferimento per la Chiesa italiana anche il don Camillo di Guareschi.

Fausto Bertinotti ha detto di non rivedersi nel personaggio del sindaco Bottazzi per ragione di generazione, geografiche e fisiche. Inoltre ha parlato della sinistra, alla quale “Peppone potrebbe dire una cosa importante: bisogna essere autentici, credere nelle cose che si fanno e essere una parte vivente del proprio popolo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin