Prosegue la collaborazione tra Retake e Comune di Milano

Va avanti l’impegno per la difesa e la valorizzazione del bene comune, grazie alla collaborazione con Retake Milano, l’associazione di volontariato che si propone di riportare la bellezza a Milano mediante interventi di ripulitura dei muri, lotta al degrado e partecipazione sociale. Nel 2018 oltre duemila cittadini avevano partecipato alle iniziative dell’associazione e le previsioni per il nuovo anno fanno presupporre un record di partecipazione.

“Anche quest’anno il Comune di Milano collaborerà con Retake per la cura dei beni comuni in diversi interventi per il miglioramento della qualità della vita nei quartieri – commenta l’assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data Lorenzo Lipparini -. Una delle prossime attività che ci vedrà uniti, insieme ad altre realtà associative, è la riqualificazione di via Abbiati, nel Municipio 7, con un intervento che cambierà il volto della zona. Di questo e degli esiti della sperimentazione dei patti di collaborazione parleremo il 9 marzo all’interno di “Fa’ la cosa giusta”, quando faremo il punto sui prossimi sviluppi dell’amministrazione condivisa”.

Per il terzo anno consecutivo continuano i progetti nelle scuole e il bosco invisibile, continua la lotta all’inquinamento indoor grazie all’uso di nanotecnologie e prodotti fotocatalitici e la lotta al degrado dei muri esterni agli edifici. Il 2019 vederà l’associazione impegnarsi nel completamento della ritinteggiatura delle aule nella scuola Pisacane e nell’espansione del progetto nella scuola media Manara, mentre diversi sono i progetti in programma e in via di definizione in parecchie scuole della città. Inoltre, in occasione del sessantesimo anniversario dell’Opera San Francesco di Milano, verrà organizzato un intervento di clean up. L’evento è previsto la mattina del 10 marzo, all’interno della sedicesima edizione di “Fa’ la cosa giusta”, la nota fiera milanese ideata dalla casa editrice Terre di Mezzo, che ospiterà per la prima volta l’associazione.

Anche quest’anno previsti due plogging, il primo organizzato con il gruppo sportivo Verde Pisello durante la fiera (sabato 9 marzo, dal Monte Stella allo stand) e il secondo con il magazine GreenPlanner che il 14 aprile ha previsto, al Parco delle Cave, un percorso di 5 chilometri. Muniti di guanti e sacchetto, i partecipanti alla corsa avranno tutto il necessario per raccogliere cartacce e rifiuti trovati nel loro tragitto. Uno dei progetti che caratterizzerà il primo semestre di attività del 2019 è quello realizzato insieme con Boston Consulting Group, in collaborazione con Airlite, per le Case del cuore della Lilt: i muri degli appartamenti dedicati alla permanenza di piccoli pazienti oncologici accompagnati dai genitori saranno ricoperti da uno speciale prodotto che permetterà di ridurre l’inquinamento e di azzerare i batteri. Il semestre terminerà con un nuovo progetto di urbanismo tattico, in collaborazione con il Municipio 3, nel tratto antistante la scuola comunale di via Reni.

“È un tratto di strada pedonale, già intercluso al traffico, che potrà migliorare notevolmente con interventi leggeri e reversibili che intendiamo progettare e realizzare coinvolgendo la scuola, i bambini e le loro famiglie – spiega Antonella Bruzzese, assessore all’Urbanistica del Municipio 3 e promotrice del progetto -. Questo ci consentirà di migliorare la qualità dello spazio pubblico e di alimentare – soprattutto nei più piccoli – il senso di appartenenza, di cura e di presa in carico del loro ambiente di vita quotidiano”. “Sono tanti i progetti che abbiamo vagliato e ce ne sono di nuovi che abbiamo già in programma – conclude Andrea Amato, presidente di Retake Milano -. Per noi è entusiasmante, ma anche un impegno di grande responsabilità, ottimizzare tutta questa energia dei volontari a disposizione di azioni civiche, a vantaggio delle persone e del benessere dell’intera città”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin