Barletta. Omicidio di Ruggiero Lattanzio: si è costituito Alessandro Cacciatore

Si è consegnato Alessandro Cacciatore. Il pregiudicato di Barletta ha confessato di avere ucciso Ruggiero Lattanzio. L’uomo di 57 anni, con precedenti penali ed elemento di spicco della criminalità barlettana, è stato assassinato con colpi di pistola mentre era per strada.

Nel commissariato di Polizia, il reo confesso di 28 anni, è stato ascoltato dal pm della procura di Trani, Giovanni Lucio Vaira, e dal sostituto procuratore della Dda di Bari, Ettore Cardinali. A loro ha detto di avere deciso di uccidere Lattanzio dopo una lite avuta con il figlio di quest’ultimo la notte del 31 dicembre scorso.

Nel corso della lite, il figlio di Lattanzio avrebbe minacciato Cacciatore che temeva ritorsioni da parte del padre. Gli inquirenti stanno verificando l’attendibilità delle dichiarazioni.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin