Trieste. Favorivano il clan dei Casalesi 7 arresti

161

Secondo l’accusa gli indagati obbligavano dei professionisti e degli imprenditori con minacce e intimidazioni. Le vittime dovevano rinunciare ad ingenti crediti, per favorire gli interessi del clan camorristico dei Casalesi. Con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso, sette persone sono state arrestate a Trieste. Si tratta di una maxi operazione. Sono state eseguite numerose perquisizioni domiciliari in tutta Italia. In particolare nelle città di Napoli, Milano, Modena, Padova, Treviso e Udine. Ulteriori particolari sull’inchiesta si conosceranno nell’arco della giornata odierna.