Matteo Salvini frena i grillini: no a nuove tasse sulle auto e si alla Tav

Matteo Salvini detta la linea del Governo. “Non mi risulta nessun rinvio su quota 100 per le pensioni in Manovra, sono fantasie dei giornali”. Lo ha precisato il vice premier leghista a Radio anch’io. “Entro oggi ci saranno le stime vere sul lavoro e se in Manovra avremo messo più soldi potremo spostarli su altro”. Quanto all’ipotesi di nuove tasse sulle auto, il ministro dell’Interno si è detto “contrario” perché “è già uno dei beni più tassati”.

“Siamo al governo da 6 mesi – ha ricordato il Capitano- e ancora non abbiamo fatto mezza Manovra. I risultati di un governo si vedono almeno dopo una Manovra economica, non penso che i mercati salgano o scendano in base alle simpatie per Salvini. Chiediamo di lasciarci lavorare”.

“Sulla Tav io tifo per il sì sempre e comunque. Aspettiamo l’esame finale dei tecnici ma l’Italia ha bisogno di più infrastrutture non di meno infrastrutture”. Sulla Cina e i suoi prodotti Salvini annuncia: “Bisogna ridiscutere la globalizzazione perché c’è una realtà al mondo, la Cina, che non è una democrazia e fa concorrenza sleale alle imprese di tutto il mondo con i suoi prodotti, partendo da un piano di vantaggio. E’ necessario ridiscutere il ruolo della Cina che sta combattendo a armi impari”.

Lascia un commento