In Cina nate due gemelle con il dna geneticamente modificato in laboratorio

Una nuova frontiera della scienza, tutta però da verificare. Uno scienziato della Cina afferma di avere creato i primi esseri umani geneticamente modificati al mondo.

Si tratterebbe di due gemelle nate lo scorso mese. Il loro dna sarebbe stato modificato (il condizionale è d’obbligo) mediante un “nuovo potente strumento” in grado di riscrivere il codice genetico.

Uno scienziato degli USA sostiene di avere preso parte al lavoro in Cina, dove ha utilizzato una tecnica di genoma editing vietata nel paese di Donald Trump. I cambiamenti del dna possono passare alle generazioni future e rischierebbero di danneggiare altri geni.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin