Cosenza, Presentato il Libro-Manuale sui Licenziamenti Collettivi nell’Unione Europea

      Incontro Promosso dalla Camera di Commercio di Cosenza

La Sede della Camera di Commercio Bruzia

Su un aspetto rilevante che investe il mondo del lavoro, in ambito europeo e, di riflesso, il nostro Paese, in particolare il Sud e per esso la Calabria, nel solco di un processo da tempo avviato dall’Ente Camerale, abbiamo ancora una volta inteso porre la nostra attenzione e valutazione ad una complessa problematica.

Per gli Eventi importanti le nostre porte si aprono e questo che abbiamo ospitato ne costituisce la sintesi, anche perchè ha preso spunto da un titolo di una nuova pubblicazione, che contempla una rilevante ed articolata materia:Licenziamenti collettivi nell’Unione Europea. Un’analisi comparativa” – a cura di Cosio, Curcuruto, Di Cerbo e Mammone – che è stata presentata nella “Sala Petraglia” della Camera di Commercio di Cosenza. E’, questo, l’immediato giudizio espresso dal Presidente, Klaus Algieri.

A coordinare i lavori è stato Vincenzo Ferrari, direttore del Master in Diritto del Lavoro, Welfare e Servizi per l’Impiego.

Definirlo semplicemente libro appare un po’ riduttivo, dal momento che i contenuti del prezioso lavoro – di sicuro orientamento, studio, analisi e riflessione – spaziano in un coacervo di problematiche che afferiscono al Sociale ed ai sempre più precari e fragili sistemi occupazionali in ambito UE, al diritto del Lavoro.

Il Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Klaus Algieri, ha fatto  ancora rilevare che, anche in quest’ottimale occasione, non è mancato l’atto del gradimento, per la valenza dell’Iniziativa ed il prestigio dei relatori e dei relativi Organismi di riferimento.

klaus Algieri, Presidente Camera di Commercio Cosenza

Un incontro – secondo Algieri – che richiama la concretezza dell’azione dell’Ente camerale, nell’aver voluto questo ulteriore approfondimento che – ha proseguito – continua nella sua politica di collaborazione e sinergia con altre istituzioni del territorio come l’Università della Calabria ed altri Organismi regionali e nazionali.

Il focus sui licenziamenti collettivi,aggiunge un contributo importante alla grammatica di un problema giuridico, sociale ed economico che investe sia il mondo delle imprese che quello del lavoro.#OpenCameraCosenza è apertura e confronto, dialogo tra idee e saperi, confronto tra studiosi e cultori della materia. E questa iniziativa è una delle sue tante declinazioni. Perché noi formiamo e informiamo le imprese.

In sintesi si riportano i punti salienti degli interventi dei protagonisti della intensa giornata dei lavori, tra attente riflessioni e analisi, confronto a più voci,approfondimenti e spunti su una delicata questione ( quella del lavoro che diventa sempre più una sorta di…chimera) della quale il volume-studio degli autori prima indicati si fa pienamente carico.

Palazzo del Governo UE

“Il libro analizza la disciplina dei Paesi UE in materia di licenziamenti collettivi. È un contributo per migliorare una disciplina che in Italia, già di per sé, credo sia bene equilibrata”.
E’ quanto ha detto Roberto Cosio, presidente Commissione Lavoro UAE e AGI Sicilia.

“La disciplina del licenziamento collettivo, come regolata dalla direttiva UE e recepita negli Stati membri, determina la prevalenza del diritto dell’imprenditore all’esercizio della sua libertà di impresa”. E’ quanto ha sostenuto Filippo Curcuruto, già consigliere della Corte di Cassazione.

“Il legislatore europeo impone agli Stati membri due obiettivi: obbligo di informazione e procedimentalizzazione dell’esercizio del potere datoriale in materia di licenziamenti collettivi”.E’ un passaggio dell’intervento svolto da Flavio Ponte,docente e coordinatore Master Diritto del Lavoro all’Unical.

“Si procede verso un ampliamento del potere discrezionale del datore di lavoro in materia di licenziamenti collettivi”.E’ quanto ha tenuto a sottolineare Massimo Cundari, presidente Agi – Avvocati Giuslavoristi Calabria.

“Il Legislatore italiano è intervenuto – ha messo in risalto Giorgio Fontana, che insegna all’Università Mediterranea di Reggio Calabria – dopo 40 dalla nascita della Repubblica sulla materia dei Licenziamenti collettivi”.

Il Tavolo dei Relatori – (da sin): Roberto Cosio, Klaus Algieri, Vincenzo Ferrari, Filippo Curcuruto, Giorgio Fontana

Gli Argomenti Portanti del Libro,la sua Attualità.

Il libro è un manuale per ottenere una visione approfondita della procedura di licenziamento collettivo in ogni stato membro dell’UE,che può essere utilizzata da avvocati e avvocati specializzati in diritto del lavoro, consulenti interni e professionisti delle risorse umane c/o società multinazionali.

“Collective Dismissal in the European Union:A Comparative Analysis” è un testo unico nel suo genere in quanto ci offre la più ampia ed elaborata panoramica della disciplina dedicata ai licenziamenti collettivi relativa a tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Il Valore Universale del Libro e della Cultura

Ciascun capitolo delinea il profilo di uno Stato membro in termini di  attuazione delle direttive comunitarie,delle leggi e della giurisprudenza in vigore, inerenti il licenziamento collettivo, analizzando le procedure specifiche a sostegno dei lavoratori licenziati e le sanzioni applicate laddove siano rilevabili delle violazioni e chiarendo se la legge in vigore offre ai lavoratori trattamenti più favorevoli di quelli effettivamente richiesti dall’UE.

Un capitolo conclusivo esamina gli standard e le tendenze globali in questo settore del diritto. Da questo punto di vista il testo diventa uno strumento essenziale di informazioni che può quindi essere utilizzato da tutti i professionisti che, a variano titolo, lavorano o si confrontano, nella pratica quotidiana, con il diritto del lavoro.

Da Casali del Manco (CS), 20 Nov.2018

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin