Tresivio. Lorenzo Romegioli e Ottavia Bigiolli di Civo morti ad Aprica

251

Monossido di carbonio killer ad Aprica dove sono morti intossicati due coniugi valtellinesi. Entrambi di 64 anni, Lorenzo Romegioli e Ottavia Bigiolli di Civo, residenti a Tresivio, sono deceduti per esalazioni di ossido di carbonio, dovute pare al malfunzionamento di un generatore. La coppia stava dormendo nella loro camera, a Malga Palabione, sopra il Passo dell’Aprica, a 1700 metri di quota. Il figlio si è allarmato quando ha visto che non rispondevano al telefono e ha subito chiesto aiuto. In quota sono giunti l’elicottero, i carabinieri, i vigili del fuoco e il Soccorso alpino, stazione di Aprica della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas. Il medico ha solo potuto constatare l’avvenuto decesso. Le salme sono state trasportate a valle.