Bologna. Pilastro: Bruno Grandi strangola la madre Elvira Marchioni

Un raptus omicida. Un uomo di 58 anni ha ucciso l’anziana madre in un momento di sconforto. L’ha strangolata e poi ha chiamato l’ambulanza. La morte sembrava per cause naturale, dovuta ad un malore, poi la terribile verità.

Bruno Grandi, 58 anni, geometra, che viveva con la madre in via Salgari 3 al Pilastro, ha ammesso le sue colpe ed è stato fermato per omicidio volontario. “Sì, sono stato io, non ce la facevo più”. “Siete gli unici che mi hanno ascoltato. avrei dovuto farmi aiutare prima”.

Elvira Marchioni, 85 anni, da mesi viveva sul divano e aveva bisogno dell’assistenza del figlio per fare ogni cosa. Madre e figlio vivevano da soli, non avevano altri parenti, non avevano amici, nessuno li andava a trovare. Grandi aveva perso il lavoro e si arrangiava con delle attività saltuarie.

Mercoledì sera come ogni sera le ha preparato la pastina. Elvira si rifiutava di mangiare, lui non ci ha visto più, l’ha strangolata, e poi ha chiamato il 118. Agli inquirenti ha pure detto di avere cercato di rianimarla. All’inizio sembrava una morte per soffocamento, ma i segni sul collo hanno insospettito subito gli agenti. Il giorno dopo l’uomo ha confessato ed è finito alla Dozza.

Lascia un commento