Odissea dei passeggeri del treno Italo 9951 Milano-Napoli

Un viaggio da incubo. Prima un guasto sulla linea che ha ritardato la partenza. In seguito una sosta in aperta campagna. Infine alla ripresa del viaggio, l’annuncio che il treno era rotto e che quindi si sarebbe dovuto attendere un nuovo convoglio.

E’ l’odissea raccontata dai 600 passeggeri del treno Italo 9951 Milano-Napoli che ha accumulato più di tre ore di ritardo. La rabbia monta sul web ed in particolare sui social media.

Una sosta che “ha creato disagi, con due soli bagni funzionanti a bordo e diversi bambini e anziani tra i passeggeri”. Tre ore di ritardo confermate anche da Italo.

Lascia un commento