Serie BKT nona giornata Crotone – Salernitana stadio Ezio Scida domenica 28 ottobre ore 21,00

I 23 convocati di Stroppa: Cordaz, Curado, Cuomo, Golenic, Rohden, Firenze, Stoian, Faraoni, Figliuzzi, Crociata, Budimir, Barberis, Marchizza, Molina, Zanellato, Festa, Vaisanen, Nanni, Simy, Martella, Valietti, Sampirisi, Aristoteles.

I 23 convocati di Colantuono: Lazzari, Micai, Vannucchi, D. Anderson, Casasola, Gigliotti, Mantovani, Migliorini, Pucino, Vitale, Bellomo, Castiglia, Di Gennaro, Di Tacchio, Mazzarani, Odjer, Palumbo, A. Anderson, Bocalon, Djuric, Jallow, Orlando, Vuletich.

Probabili formazioni:

Crotone (4-3-1-2): Vaisanen, Sampirisi, Marchizza, Martella, Faraoni, Barberis, Rohden, Firenze, Stoian, Budimir. All. Stroppa

Salernitana (3-4-1-2): Micai, Pucino, Migliorini, Gigliotti, Casasola, Castiglia, Di Tacchio, Vitale, Mazzarani, Bocalon, Djuric. All. Colantuano

Arbitro:Riccardo Ros di Pordenone
Coll. Morgani – Mokhtar
Quarto giudice: Simone Sozza di Seregno

Sarà Crotone vs Salernitana che chiuderà la nona giornata iniziata venerdì 26 con l’incontro Palermo – Venezia. Sfida terminato in parità (1-1) con i siciliani che hanno dovuto rincorrere lo svantaggio. La sorpresa maggiore della giornata si è evidenziata sabato ed ha interessato il Pescara sconfitto (0-1) per la prima volta dall’inizio della stagione sul terreno amico. A fare lo sgambetto alla squadra del tecnico Pillon ci ha pensato il Cittadella. Non ha fallito l’obiettivo del ritorno al successo, dopo tre giornate, il Verona che è riuscito a sconfiggere (2-1) il Perugia grazie, anche, al rigore sbagliato dagli umbri. Senza un vincitore il derby pugliese tra Foggia e Lecce terminato in parità (2-2). Terzo posto in classifica conquistato dal Benevento dopo la seconda vittoria (2-1) consecutiva contro la Cremonese. Settimo risultato utile consecutivo col minimo punteggio (1-0) del Brescia contro il Cosenza ancora a secco di vittorie in trasferta. Prima vittoria (1-0) stagionale del Livorno contro l’Ascoli. Tre punti importanti che fanno uscire i toscani dal solitario ultimo posto. Unico pareggio a rete inviolate tra Padova e Spezia.
Domenica contro la Salernitana il miglior Crotone è ciò che vuole mister Stroppa dai suoi, lo ha dichiarato in sala stampa. “La qualità, che non è poca, dei miei giocatori si deve evidenziare contro qualsiasi avversario” . “La Salernitana ha delle qualità importanti, sa difendersi bene e sa attaccare la profondità nel momento giusto”. Ci saranno molti tifosi al seguito della squadra ospite, a tal proposito mister Stroppa ha dichiarato: “Mi è piaciuto il pubblico di sabato scorso contro il Padova, e se la partita di domenica sera sarà giocata al cospetto di tantissimi tifosi è un vantaggio per chi scende in campo, potendo contare sul dodicesimo uomo, ed è anche un’ottima cornice per lo stadio. Sono contento che nei momenti difficili i tifosi sono stati sempre vicino al Crotone. Questo è fondamentale”. I precedenti con Colantuono parlano a favore del tecnico Stroppa avendo battuto la Salernitana la passata stagione. Ma per quanto riguarda il giudizio sul tecnico avversario Stroppa ha detto: “Lo stimo molto, ha fatto sempre bene sia in serie A che in serie B”. Nel Crotone mancheranno Nalini, Benali ai quali si è aggiunto Spinelli. Che cosa potrà comportare l’assenza dei tre giocatori a proposito della formazione, il tecnico degli squali ha dichiarato:
“Può succedere di tutto, anche la presenza di Simy e Budimir fin dall’inizio. Esiste anche la novità Nanni che si allena sempre con intensità. In avanti siamo un po’ legati a delle soluzioni obbligate, però esiste anche la possibilità di Stoian in campo fin dall’inizio”. L’assetto difensivo un altro interrogativo per mister Stroppa dovendo scegliere tra Faraoni o Sampirisi difensore destro nello schieramento a quattro. Anche se a proposito della difesa il tecnico ha affermato: “Non sono legato a dei sistemi rigidi di gioco. Occorreva dare una svolta al Crotone per invertire il percorso dei risultati negativi. Lo abbiamo fatto senza snaturare la voglia di stare in campo e contro il Padova è andata bene, anche se la prestazione della squadra non mi è piaciuta. Continueremo su questa strada, se poi le esigenze legate alla disponibilità dei giocatori portano a dover rivedere qualcosa, questo avverrà. L’assenza di Nalini in questo momento sta penalizzando il Crotone essendo, il giocatore, tra i migliori esterni del girone. Indipendentemente da chi scende in campo si devono conquistare punti.”. I dubbi di mister Colantuono a proposito della formazione da opporre al Crotone riguardano la conferma dell’attaccante Djuric al cui fianco dovrebbe giocare Bocalon al posto di Jallow, e l’utilizzo del difensore Mantovani per motivi fisici. Se il difensore non dovesse farcela, al suo posto verrebbe schierato Pucino.

Lascia un commento