Roma. Stop certificato medico per gli studenti assenti per più di 5 giorni

Rivoluzione nelle scuole laziali. Stop al certificato medico per gli studenti assenti per più di 5 giorni. A partire da domani nelle scuole della Regione Lazio, per questo tipo di assenze, non sarà necessario portare il documento.

E’ quanto stabilisce la Legge regionale sulla semplificazione che scatta con la pubblicazione sul Burl, che all’articolo 68 riporta le disposizioni sulle certificazioni sanitarie in ambito scolastico. Come già avviene in alcune regioni italiane, anche nella Regione Lazio non sarà più necessario per le famiglie portare il certificato medico per le assenze per malattia che sono superiori ai 5 giorni.

“Un’importante semplificazione che porta meno burocrazia per le famiglie e gli istituti scolastici”. Lo ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato. “Una scelta che riduce la burocrazia senza abbassare i livelli della prevenzione in una Regione come il Lazio che è leader in Italia per quanto riguarda le coperture vaccinali e che ha esteso la continuità assistenziale pediatrica anche al sabato, la domenica e nei festivi”. L’unico caso in cui è esclusa l’abolizione del certificato scolastico riguarda i casi in cui sia richiesta la certificazione per misure di profilassi previste a livello nazionale e internazionale per esigenze di sanità pubblica.

Lascia un commento