Morto Gilberto Benetton anima finanziaria della famiglia

E’ morto il fondatore dell’impero Benetton. Gilberto si è spento a 77 anni, dopo aver lottato a lungo con una malattia. E’ morto in ospedale a Treviso. Insieme ai fratelli ha gestito il gruppo reso celebre dai maglioncini ma che negli ha ramificato le sue competenze in molti settori tra cui quello della gestione autostradale con Atlantia, la holding di Autostrade per l’Italia.

Gilberto Benetton era l’anima finanziaria della famiglia. Grazie a lui il gruppo è arrivato a crescere in molti settori e lascia un impero da oltre 10 miliardi di euro. Secondo la rivista Forbes era tra gli uomini più ricchi del Paese.

Malato da tempo, Gilberto era stato ricoverato alcuni giorni fa a Treviso per una polmonite, e le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate. Con i fratelli Luciano, Giuliana e Carlo, aveva fondato il Gruppo Benetton nel 1965. È stato vice presidente di Edizione Srl, la finanziaria di famiglia, di Autogrill, era consigliere del Gruppo Benetton, di Atlantia, Mediobanca, Pirelli & C. e Allianz. Dal 2012 era stato inserito nell’Italian Basket Hall of Fame per i successi con la Benetton Pallacanestro Treviso. Il 10 luglio era morto il più giovane dei quattro fratelli, Carlo, all’età di 74 anni.

Lascia un commento