Cosenza. Matrimoni tra italiane e marocchini: compensi fino a 7 mila euro

La Procura di Cosenza ha emesso un provvedimento cautelare eseguito dai Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Cosenza. I destinatari sono tre soggetti. Sono state eseguite perquisizioni nei domicili di altri sei soggetti, tutti indagati per favoreggiamento della permanenza illegale di stranieri nel territorio italiano.

L’operazione ha fatto emergere l’attività di un gruppo criminale misto. C’erano sia soggetti italiani sia marocchini. Dietro compensi compresi tra i 4 mila e i 7 mila euro, il gruppo organizzava matrimoni fittizi tra cittadini extracomunitari e donne italiane.

Lo scopo dei matrimoni fittizi era quello di consentire ai marocchini di ottenere il permesso di soggiorno provvisorio. Inoltre consentiva di ottenete ulteriore documentazione amministrativa.

Lascia un commento