Moda italiana in lutto: morta Wanda Miletti Ferragamo

Si è spenta a 97 anni a Fiesole (Firenze) Wanda Miletti Ferragamo. Dal 1960 era vedova di Salvatore Ferragamo, il fondatore della nota casa di moda. Era presidente onorario della Salvatore Ferragamo Spa. “Non dimenticheremo mai la tenacia, la passione e la visione di una donna unica come Wanda Ferragamo” è il commento del sindaco di Firenze, Dario Nardella. “Ha portato la bellezza e la creatività in tutto il mondo”.

Si incontrarono a Bonito, in provincia di Avellino. Lei era diciottenne. Lui era già stato prima Boston e poi Hollywood dov’era diventato famoso come il “calzolaio delle stelle” per il suo stile. Rimase vedova a 39 anni e con sei figli a carico, prese in mano l’azienda del marito. Nonostante non avesse esperienze regresse di management, riuscì a portare avanti il successo avviato negli anni precedenti. Oggi l’azienda conta 4mila dipendenti, 630 punti vendita in tutto il mondo e dal 2011 è quotata in borsa. Nel 2016 l’azienda ha fatturato 1,43 miliardi.

Oggi Ferruccio è il presidente, Giovanna Gentile è la vice presidente. Leonardo ha il ruolo di consigliere, Massimo gestisce la Ferragamo USA mentre Fiamma, la figlia maggiore scomparve nel 1998 a causa di una malattia. Curava il settore principale dell’azienda: scarpe, borse e pelletteria.

Lascia un commento