Milano. Case Bianche di via Salomone trasformate in un museo e in un teatro

“Installazioni, una mostra fotografica, teatro, musica, ballo, video-reportage. Questo e altro ancora è ‘Mondo Trecca’ , una giornata di eventi e aggregazione, che si svolgerà sabato 20 ottobre, dalle 16 a sera, all’interno delle case popolari di via Salomone, famose per aver ospitato la messa di Papa Francesco nel 2016”. Lo fa sapere il Presidente del Municipio 4 di Milano, Paolo Guido Bassi.

“L’evento – spiega – vedrà alternarsi, nella stessa location, diversi relatori e momenti spettacolari, che daranno voce ai contenuti espressi in un reportage foto e video realizzato nelle scorse settimane e lo declineranno nei vari linguaggi: la lettura delle storie di ‘Mille battute’, la proposta teatrale di ‘Corpi Bollati’, l’intervento musicale di Paola Franzini, i racconti degli anziani della Trecca”. Da quando sono Presidente di Municipio, sottolinea Bassi, “mi sono impegnato, insieme alla mia maggioranza, in un serio lavoro sul ‘Lotto 64’ di via Salomone. Abbiamo attivato un ‘tavolo’, che ha riunito tutti gli interlocutori istituzionali e non, dal Comune alla Regione, da Aler alla Caritas, ai comitati e alle associazioni di quartiere e che ha contribuito a sboccare la situazione delle manutenzioni straordinarie, che dopo anni di inerzia e rinvii, finalmente sono state pianificate e che presto inizieranno a vedere i primi cantieri aperti”.

“Non solo – sottolinea l’esponente della Lega – ci siamo anche dati da fare per ‘aprire’ questo comprensorio al resto della città, con l’obiettivo di farlo ‘vivere’ e togliergli di dosso il marchio di posto degradato e pericoloso. I problemi – evidenzia – ci sono e non li nascondiamo, ma in Trecca abitano soprattutto brave persone, che non vogliamo lasciare ostaggio di una minoranza di prepotenti. La primavera scorsa abbiamo portato musica classica e altri eventi eseguiti dal vivo, siamo stati e siamo accanto alle iniziative del comitato degli inquilini e adesso torniamo a realizzare un grande evento per avvicinare la città a questa realtà. Vogliamo che questo comprensorio torni a pieno titolo a Milano e non sia percepito come una realtà ai ‘margini’ come è stato negli anni passati”. Sulla stessa linea anche Oscar Strano, che presiede i lavori del Parlamentino di via Oglio: “Quando si parla di Trecca – afferma – si pensa subito al degrado delle strutture o alle vicende legate all’abusivismo. Eppure quei palazzoni ospitano storie, esperienze, testimonianze di persone perbene. ‘Mondo Trecca’ vuole far emergere il positivo di un quartiere troppo spesso tacciato con sufficienza”.

Lascia un commento