A Catania la stagione di prosa “Turi Ferro”: otto grandi produzioni teatrali ed una serie di mattatori della scena italiana

Si alzerà a novembre il sipario sulla nuova stagione di prosa 2018/2019 “Turi Ferro”, organizzata da ABC Produzioni. Una
rassegna teatrale che vedrà (alla sua nona edizione) un calendario rivoluzionato, allungato e potenziato nel numero delle recite con, per la prima volta, i primi cinque debutti programmati in pomeridiana domenicale. Le otto produzioni teatrali si snoderanno da novembre sino a tutto maggio 2019. Un calendario ricco di grandi sorprese, con 40 recite complessive.
Sul palcoscenico del Teatro ABC di Catania si alterneranno una serie di mattatori della scena italiana, come Daniele Pecci, Veronica Pivetti, Carlo Buccirosso, Massimo Ranieri, Stefano Fresi, Violante Placido, Paolo Ruffini, Silvio Orlando ed ovviamente Enrico Guarneri.


La nona edizione della stagione dedicata al maestro Turi Ferro – spiega Mario Fraello di ABC Produzioni – vede un calendario ulteriormente allungato e potenziato. Tutto questo per andare incontro alle esigenze del pubblico e dei nostri abbonati, cresciuti notevolmente nell’arco degli ultimi tre anni. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di aprire un
turno in più. In considerazione del fatto che nell’edizione 2017/2018 siamo stati costretti a bloccare gli abbonamenti a quota 3.600, malgrado le richieste di ulteriori spettatori.”

Chiaramente – continua Mario Fraellotutto questo è per noi motivo di grande orgoglio. Siamo diventati il teatro della città con il maggior numero di abbonati e quindi con l’offerta artistica più importante e gradita dal pubblico. Tutto questo non godendo di nessun tipo di sovvenzione o patrocinio pubblico. Un percorso imprenditoriale che ci ha sempre visti in prima linea, rischiando del proprio e camminando sulle nostre gambe. Cosa che riusciamo a fare anche negli spettacoli di nostra produzione che ormai circuitano con successo in tutt’Italia, facendo tappa nei più importanti teatri della Penisola”.

Il cartellone della stagione di prosa “Turi Ferro” 2018/2019 comincerà a novembre (4, 9, 10 e 11) con un debutto firmato dalla regia di Antonello Capodici; “Tutto per bene” di Luigi Pirandello. In scena Enrico Guarneri e la sua rodata compagnia. La stagione proseguirà a dicembre (2, 7, 8 e 9) con un altro titolo di Pirandello, “Il fu Mattia Pascal”. Protagonista Daniele Pecci in un allestimento nuovo e rivoluzionato, con la regia di Guglielmo Ferro.

Dopo la pausa natalizia si riprenderà a gennaio (20, 25, 26 e 27), con il terzo appuntamento affidato alla verve di Veronica Pivetti. I riflettori del Teatro ABC si riaccenderanno su “Viktor und Viktoria” di Giovanna Gra, per la regia di Emanuele Gamba.
A febbraio la stagione teatrale riposerà, per riprendere a marzo con un doppio appuntamento. Si comincia (10, 15, 16 e 17 marzo) con un testo scritto e diretto da Carlo Buccirosso, “Il pomo della discordia”. In scena l’affiatata compagnia dell’attore napoletano che sarà tra l’altro affiancato da Maria Nazionale. Buccirosso passerà poi il testimone
(24, 29, 30 e 31 marzo) ad Enrico Guarneri, impegnato in un altro debutto, sempre con la regia di Antonello Capodici. In scena “U contra”, un classico di Nino Martoglio.

Sesto, attesissimo appuntamento, ad aprile (dal 4 al 7), sarà “Il gabbiano” di Anton Čechov, con la regia di Giancarlo Sepe. Mattatore in scena Massimo Ranieri. Sempre ad aprile (dal 11 al 14) all’ABC in scena “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, per la regia di Massimiliano Bruno. Tre i coprotagonisti d’eccezione: Stefano Fresi, Violante Placido e Paolo Ruffini.

Chiuderà a maggio (dal 23 al 26) la programmazione teatrale della stagione “Turi Ferro” Silvio Orlando che sarà il protagonista di “Si nota all’imbrunire”; un testo di Lucia Calamaro che ne firma anche la regia.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento