Augusta. Costruzione del porto turistico nei guai 7 imprenditori

Due arresti domiciliari e 5 misure interdittive disposte dal Gip su richiesta della Procura nei confronti di 7 imprenditori. Sono stati eseguiti dai militari della Guardia di Finanza di Siracusa.

Sono state sequestrate somme per 7,5 milioni di euro. L’operazione Xiphonia avrebbe fatto luce su un articolato sistema di false fatturazioni per il conseguimento di vantaggi fiscali e per l’ottenimento di finanziamenti pubblici destinati alla costruzione del porto turistico di Augusta.

I reati ipotizzati sono: emissione e annotazione di fatture false, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, indebita compensazione e associazione a delinquere. Contestata alle persone giuridiche interessate anche la responsabilità degli Enti da reato.

Lascia un commento