Brugherio. Morto Fabio Pagnussat: uomo di Tribiano risponde di omicidio stradale

Fabio Pagnussat, sessantenne di Brugherio, è morto. Un uomo di 39 anni di Tribiano è stato trasferito all’ospedale di Vimercate, accusato di omicidio stradale. E’ il bilancio di un incidente avvenuto lungo viale Lombardia, all’altezza del distributore di carburante Ip. Coinvolte una moto e un’auto, la prima con in sella il sessantenne morto nella notte all’ospedale San Gerardo di Monza e la moglie di 59 anni. La donna rimasta ferita è ricoverata all’ospedale di Niguarda ed è stata sottoposta a un intervento chirurgico per ridurre alcune fratture, ne avrà per 60 giorni.

Il conducente dell’auto, che viaggiava con i figli, sottoposto all’ospedale – ricoverato in codice verde – ad alcol test, sarebbe risultato positivo. In base alla ricostruzione i due mezzi procedevano in direzioni opposte e si sono scontrati frontalmente.

Il trentenne é agli arresti domiciliari per omicidio stradale dopo avere causato un incidente stradale sabato in viale Lombardia a Brugherio.L’automobilista, alla guida di un’auto dove viaggiavano anche i figli di 5 e 10 anni, stava svoltando per entrare in un distributore di benzina e ha travolto una moto guidata dal sessantenne di Brugherio e dietro la moglie di 59 anni.

Accanto a loro un’altra moto con i figli della coppia, che però non sono rimasti coinvolti nell’incidente. Pagnussat è morto all’ospedale di Monza mentre la coniuge è ricoverata in quello di Niguarda. L’automobilista è risultato positivo all’alcol test e il pm della Procura di Monza Alessandro Pepe’ ha disposto gli arresti domiciliari.

Lascia un commento