La Germania è certa: Di Maio e Salvini porteranno l’Italia alla miseria

Dalla Germania è allarme rosso per la deriva populista dell’Italia. Il conservatore Die Welt sostiene che approvando una manovra economica, che sposta il rapporto deficit/Pil al 2,4%, ha avviato una “gara finale” con l’Unione europea. “Anche così si arriva dall’euro alla lira”.

Luigi Di Maio e Matteo Salvini starebbero provando a fare arretrare Bruxelles. Anche l’Huffington Post esprime preoccupazione. “La coalizione fa esattamente quello che si aspettano gli elettori: una prova di forza con Bruxelles. I populisti hanno presentato l’Europa come capro espiatorio della miseria italiana e molti elettori ci credono”.

Die Welt rincara la dose. “Mentre la Spagna e l’Irlanda hanno usato il tempo concesso dalla Bce per le riforme e sono da tempo di nuovo sulla strada della crescita”, l’Italia “si rifiuta di affrontare la cura da cavallo e cerca una strada indolore”. “La baruffa con la Commissione sul bilancio per il prossimo anno è solo l’inizio di una lite permanente sul futuro dell’unione valutaria se Bruxelles cede di nuovo scompaiono le chance che l’Italia tenti seriamente di demolire il debito o di risolvere autonomamente la sua acuta crisi bancaria”.

Per il giornale tedesco il “piano B” del ministro agli Affari comunitari, Paolo Savona, e il dibattito sull’uscita dell’Italia dalla moneta unica. “In campagna elettorale i partiti avevano messo in gioco l’uscita dall’euro ora il governo specula pubblicamente sul fatto invece che i partner europei retrocedano. Anche così si arriva dall’euro alla lira”.

Lascia un commento