Cinquefrondi. Coltivano canapa arrestati i migranti Alige Mallik Silla e Barham Jammeh

Due migranti sono stati sorpresi mentre erano intenti a curare una piantagione di canapa indiana in un terreno a Cinquefrondi. Si tratta di due gambiani: Alige Mallik Silla (38 anni) e Barham Jammeh (26 anni). Quest’ultimo è domiciliato nella vecchia tendopoli di San Ferdinando.

I due, con precedenti, sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Taurianova con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti. I militari hanno trovato i due cittadini extracomunitari all’interno di un terreno, nascosto dalla fitta vegetazione, in contrada Petricciana dove c’erano 170 arbusti, la maggior parte delle quali alte tra i 3 e i 4 metri.

Jammeh alla vista dei Carabinieri si è dato alla fuga ma è stato rintracciato in paese. Sull’appezzamento è stato trovato anche materiale per la cura e l’irrigazione della piantagione. Un campione della droga è stato prelevato per essere sottoposto ad analisi tossicologiche.

Lascia un commento