Sinopoli. ‘Ndrangheta: arrestati un sindaco e due imprenditori

Nell’ambito di una vasta operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, è stato eseguito il fermo emesso dalla Dda nei confronti di appartenenti alla cosca Alvaro di Sinopoli. Gli indagati rispondono a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione, truffa aggravata, trasferimento fraudolento di valori, aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose.

Tra i fermati c’è anche un sindaco di un Comune aspromontano e due imprenditori. Le indagini dei militari hanno fatto chiarezza sugli interessi criminali della cosca Alvaro. Il clan è uno dei più agguerriti del mandamento tirrenico della ‘ndrangheta reggina.

Gli Alvaro – secondo l’accusa – sono in grado di infiltrare enti pubblici e amministrazioni locali per influenzarne le scelte e acquisire illecitamente appalti e finanziamenti pubblici. Ulteriori dettagli saranno resi noti dal Procuratore di Reggio Calabria in un incontro con la stampa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin