Nova Civitas promuove le Giornate Europee del Patrimonio nel Vallo di Diano

Quello del 22 e 23 settembre nel Vallo di Diano sarà un fine settimana ricco di aperture straordinarie di luoghi della cultura, date in cui il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo promuove le Giornate Europee del Patrimonio in Italia. Una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana. Dopo il successo delle passate edizioni le GEP tornano nei musei e luoghi della cultura di tutta Italia con tema “L’Arte di condividere”. La Nova Civitas soc. coop. di Padula anche quest’anno si è fatta promotrice a livello locale dell’adesione all’iniziativa GEP2018 di luoghi della cultura sia pubblici che privati, infatti è stata totale la disponibilità di amministrazioni comunali, diocesi, associazioni culturali e privati che proporranno le aperture straordinarie con relative visite nei giorni di sabato 22 settembre e domenica 23 settembre.

Il Comune di Sala Consilina aderisce con l’apertura della Cappella di San Giuseppe, conosciuta anche come cappella Bigotti, luogo che rappresenta uno degli esempi più rilevanti dell’Architettura Barocca nel Vallo di Diano, visitabile grazie alla Società Operaia Torquato Tasso; la Diocesi di Teggiano-Policastro aprendo il Museo diocesano di San Pietro diretto dall’Arch. M. Ambrogi e visitabile grazie agli operatori di Paràdhosis soc. coop., in cui sarà possibile ammirare una collezione di dipinti, sculture ed oggetti liturgici riguardanti il patrimonio mobile ecclesiastico diocesano; il Comune di Teggiano aderisce con l’apertura del complesso monumentale della Santissima Pietà e della mostra d’arte ivi allestita dal titolo “Colori, una parte di noi” con le opere di Pasquale Corvino e Rosa Penna.

Lascia un commento