Quello che la musica può fare per il tuo animale domestico

La musicoterapia ha molti benefici per gli esseri umani; spesso la musica è il rimedio perfetto quando siamo stressati e ansiosi perché ci aiuta a rilassarsi ed essere più calmi. La musica ha un linguaggio universale che parla al cuore non solo degli esseri umani, ma anche a quello degli animali; alcuni studi hanno provato che la diffusione di musica classica nelle stalle aumenta la produzione di latte; anche i nostri amici a quattro zampe possono beneficiare dei numerosi effetti positivi della musica: li aiuta a calmarsi e ridurre il livello di stress, perché non siamo solo noi a soffrire di ansia. Qual è la situazione che causa maggiore stress nei nostri animali? Beh, di solito è quando li lasciamo soli. Dobbiamo ricordare che gli animali possono anche soffrire di stress, ansia o paura, e che questi derivano principalmente – come succede a noi umani – da brutte esperienze come l’abbandono.

La musica riduce il ritmo del battito cardiaco dei nostri animali domestici, aiuta anche il respiro, oltre ad avere effetti molto positivi sul sistema immunitario, in modo da avere meno probabilità di malattia. Con la musica il numero di endocrini aumenta, rendendo i nostri animali domestici molto più felici e questo influisce indubbiamente anche sulla loro salute. La musicoterapia è una tecnica che viene utilizzata per ridurre alcuni episodi di depressione nei cani e gatti, per ridurre i livelli di aggressività, per calmare animali iperattivi; può essere di aiuto anche ai gatti paurosi che si spaventano facilmente.

In quali situazioni è consigliabile affidarsi alla musicoterapia?

Fare ascoltare la musica ai nostri amici a quattro zampe non è mai sbagliato, ma ci sono alcune situazioni in cui la musicoterapia può aiutarli a superare alcuni loro problemi. Come abbiamo già detto una delle cose che provoca ansia nei nostri animali domestici è quando li lasciamo soli in casa; ci sono persone che lasciano soli i loro animali domestici per qualche ora con la musica accesa, perché la musica aiuterà l’animale a mantenere basso il suo livello di ansia.

Un altro momento in cui può essere utile affidarsi alla musica è prima di portarli dal veterinario. Ci crediate o no gli animali sono molto intuitivi e aiutarli a rilassarsi prima di una situazione emotivamente difficile può essere un grosso aiuto; questo è il motivo per cui consigliamo ai veterinari di mettere un impianto audio nelle proprie sala d’aspetto. Provate a tranquillizzare il vostro cane con la musica in tutte le situazioni che lo innervosiscono come i temporali, i fuochi d’artificio o persone in casa a lui non familiari.

Che tipo di musica scegliere?

I nostri amici a quattro zampe hanno “gusti” musicali ben precisi; la musica che li tranquillizza ha suoni morbidi. Sconsigliamo vivamente musica come “Heavy metal”, “Hard rock” e in generale il rock o il Jazz perché suoni e ritmi  “aggressivi” avranno l’effetto contrario. La musica classica è l’ideale per rassicurare i nostri animali domestici, poiché favorisce il loro rilassamento rilasciando endorfine, e questo provoca l’aumento di felicità nel nostro cane. Questa musica li aiuta a superare il loro nervosismo e superare le loro paure.

La musica per animali deve avere suoni semplici, intuitivi che trasmettono messaggi sensoriali rasserenanti. Negli ultimi anni sono tanti i veterinari comportamentalista che hanno studiato il fenomeno e molti hanno prodotto o selezionato musiche pensate appositamente per ricreare un’atmosfera di armonia e che si adatta particolarmente all’ascolto di cani “ansiosi”. Tra le varie iniziative riportiamo quella di Pamela Fisher veterinaria di North Canthon in Ohio che ha realizzato il RescueAnimal MP3 Project: il progetto consiste nell’installazione  di impianti audio nei canili e rifugi per cani che trasmettono 30 ore di musica selezionata per calmare gli animali più ansiosi.

Lascia un commento