Sputo di Douglas Costa a Di Francesco: cosa rischia lo juventino

Su Instagram il brasiliano della Juventus ha risposto ad un tifoso fornendo la sua versione. “Mi svegliavo alle 5 del mattino da quando avevo 12 anni… e tu non sai quello che mi ha detto.. ma poco male.. chiedo scusa a tutti quelli a cui devo chiederlo perché ho sbagliato!”. E’ arrivata anche la solidarietà di tanti compagni di squadra. Cancelo: “Sono sempre con te”. Pinsoglio: “Capita di sbagliare e sbagliando si impara”. Perin: “Fratellooooo”.

Douglas Costa l’ha fatta grossa. Vediamo cosa rischia. Innanzitutto sarà sanzionato con almeno tre giornate di squalifica. Il tetto massimo è di cinque turni di stop. Poi la multa che può arrivare a 100 mila euro. Lo sputo di Douglas Costa a Di Francesco in Juventus-Sassuolo avrà quindi pesanti conseguenze sul giocatore ma anche sull’immagine della Vecchia Signora.

Lo stop dipenderà dall’interpretazione del Giudice Sportivo che valuterà con la prova tv l’azione a partire dalla gomitata, la multa (che la Juve ha già deciso sarà pesante) andrà di pari passo. Da regolamento l’esterno sa già che non potrà esserci contro Frosinone, Bologna e Napoli. Lo sputo è assimilabile alla condotta violenta, che prevede tre giornate di squalifica. Se il Giudice Sportivo la considererà condotta violenta particolarmente grave, si potrà arrivare a cinque turni di stop e salterebbe Udinese e Genoa. In Champions Mihajlovic ne prese otto, Totti quattro agli Europei, Rosi e Lavezzi tre.

Per quanto riguarda la multa il minimo è di 20 mila euro che corrispondono al 5% dello stipendio. Ma, in caso di stangata pesante, la Juventus potrebbe anche ricorrere al Collegio Arbitrale della Lega arrivando a multarlo di 100 mila euro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin