Nuovi progetti per AeC Costruzioni, vinte due gare pubbliche che superano i 4 milioni di euro

AeC Costruzioni centra due nuovi importanti risultati con l’aggiudicazione di altrettante gare pubbliche, per un valore di oltre 4 milioni di euro. I lavori interessano la Azienda Sanitaria Locale “Città di Torino” e il Comune bolognese di San Giovanni in Persiceto. Quanto alle opere che saranno compiute rileviamo, per il primo committente, una Sala Dialisi temporanea e la ristrutturazione completa del Centro Dialisi del Presidio Ospedaliero Martini di Torino. Per il Comune di San Giovanni in Persiceto, invece, è in calendario la riqualificazione della stazione ferroviaria e dell’edificio ex “Arte meccanica”.

Il progetto da 2 milioni di euro dell’ASL “Città di Torino”

Quello che abbiamo citato è il quadro generale, ma quali sono in particolare le opere che avranno luogo per l’Azienda Sanitaria Locale “Città di Torino”? AeC, che ha conseguito la gara in Associazione Temporanea di Imprese, porrà in essere la Sala Dialisi temporanea e la ristrutturazione completa del Centro Dialisi del Presidio Ospedaliero Martini di Torino.

Il quadro progettuale va ad articolarsi in due ambiti di attuazione in rapporto alla struttura sanitaria:

  • ci sarà la costituzione del Centro di Nefrologia e Dialisi definitivo, che avrà luogo nei piani -1, 1° e 3° della palazzina in cui ha attualmente sede la Dialisi;
  • l’altro contesto corrisponde alla Sala dialisi temporanea, che sarà implementata al piano terra dell’Ospedale Martini (locali ex SPDC), e all’impianto trattamento acque temporaneo (che verrà impiegato in corrispondenza delle attività di ristrutturazione).

Nel contesto del Centro Dialisi troveranno spazio una Sala Dialisi (con almeno 33 postazioni di dialisi), ambulatori ed uffici. Per quanto riguarda la Sala dialisi temporanea saranno allestite 16 postazioni di dialisi.

A ciò s’aggiungono impianti elettrici e speciali, impianti di distribuzione di aria medicale, di aspirazione e di ossigeno, impianto di alimentazione di acqua sanitaria, impianti di trattamento acqua.

Cosa prevede il programma da 2,2 milioni del Comune di San Giovanni in Persiceto

L’altro bando ha per protagonista il Comune di San Giovanni in Persiceto che ha richiesto opere di riqualificazione della stazione ferroviaria, con relativo piazzale antistante, e dell’edificio conosciuto come “Arte Meccanica” in via Marco Minghetti, via Giovanni Astengo e via Cento.

Sarà profuso un impegno particolare sulle tre strutture monopiano poste nelle immediate vicinanze della stazione, in rapporto alle quali andrà a verificarsi la demolizione con la ricostruzione di un unico edificio che avrà la funzione di “Bed and Bike”.

Il complesso di edifici noto come “Ex Arte Meccanica” sarà sottoposto a demolizione con ricostruzione nel rispetto delle volumetrie esistenti e delle geometrie. Le opere raggiungono un valore globale di circa 2.200.000 euro.

Lascia un commento