Mandas. Morta Angela Manca: la donna ha ucciso i figli

150

Aveva tentato il suicidio dopo avere ucciso i figli. E’ spirata in ospedale Angela Manca. La cagliaritana di 64 anni ha ucciso i figli disabili a Mandas. La sessantenne aveva prima sparato ai due gemelli Paolo e Claudio Caledda, che abitavano con lei, con un fucile da caccia. Poi aveva rivolto l’arma contro di sé rimanendo ferita in modo grave. Da tempo era affetta da problemi di salute ed era preoccupata per il futuro dei suoi figli. I Carabinieri hanno ascoltato a lungo la terza figlia di Angela Manca. La donna ha approfittato di un cambio della guardia degli assistenti dei figli per prelevare dalla cassaforte il fucile da caccia di proprietà del genero, regolarmente detenuto, e puntarlo prima verso i gemelli e poi verso se stessa. La sessantenne era sempre seguita non solo dalla figlia medico, ma anche da uno specialista. Precauzioni e attenzioni non sono bastate. Il primo segnale di allarme risale a tre anni fa. Nel novembre del 2015, la donna era stata trovata in casa imbottita di farmaci. Intossicati dai medicinali anche i due gemelli, che allora avevano 39 anni. Tutti e tre si erano salvati ma i medici avevano riscontrato nelle analisi una presenza eccessiva di principi attivi.