Ravenna. Schianto frontale contro i Carabinieri: arrestati due ventenni

Sono stati arrestati i due giovani a bordo dell’auto che si sono scontrati frontalmente con un’auto dei Carabinieri. L’impatto è avvenuto dopo una fuga mozzafiato alle porte di Ravenna.

Autori del fattaccio un macedone di 21 anni che era alla guida, piantonato in ospedale e una ragazza italiana di 23 anni, ora ai domiciliari. I due devono rispondere di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale oltre che della detenzione di una piccola quantità di marijuana.

La vettura con due giovani a bordo non si è fermata all’alt di un posto di blocco dei militari dell’Arma. L’inseguimento ad alta velocità si è concluso dopo alcuni chilometri quando la vettura si è scontrata con un’altra gazzella dell’Arma. Tre feriti ricoverati in ospedale, due militari di 34 e 45 anni e il conducente dell’auto in fuga (nessuna conseguenza per la ragazza sul sedile passeggero).

È successo sulle strade tra Ravenna, Marina di Ravenna e Punta Marina. Secondo quanto trapela il posto di blocco era in via Trieste e da lì è cominciato l’inseguimento con diverse manovre spericolate del giovane guidatore. Nei pressi dello svincolo tra via Canale Molinetto e via Classicana l’incidente.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin