Diciotti. Grillini in imbarazzo ma Di Maio sta con Salvini

124

Il M5S è in forte imbarazzo dopo l’inchiesta che vede coinvolto l’alleato di Governo. L’ala sinistra dei grillini non condivide le posizioni leghiste. Ora ha l’occasione per attaccare il partito di via Bellerio. In forte imbarazzo è soprattutto Luigi Di Maio che chiamato a prendere posizione si colloca dalla parte di Matteo Salvini. “Secondo il codice etico che è contenuto nel nostro contratto di governo, il ministro dell’Interno deve continuare a fare il ministro”. Lo ha dichiarato dopo l’iscrizione nel registro degli indagati di Matteo Salvini per la vicenda Diciotti. Il capo grillino ha comunque chiesto “pieno rispetto per la magistratura”. Tuttavia ha ribadito che “è nostro dovere attuare il programma elettorale”.