Facebook blocca campagna di disinformazione da Iran e Russia

Il social media Facebook ha comunicato di avere bloccato una campagna di disinformazione. A generarla Iran e Russia.

La piattaforma ha cancellato molti account come parte della battaglia contro le fake news seguita alle elezioni americane del 2016. “Facebook – ha annunciato Mark Zuckerberg – ha rimosso più di 650 pagine, gruppi e account che ingannavano le persone su quello che facevano”.

“I contenuti di alcune di queste pagine sono stati tracciati e portavano all’Iran. Altre erano collegate gruppi legati ad operazioni di intelligence russa”.

Lascia un commento