Marina di Carrara. Operaio quarantenne morto nell’area di levante del porto

Morte bianca oggi alle 15,30. Un operaio quarantenne è deceduto sul lavoro, schiacciato da un muletto, nell’area portuale di levante del porto di Marina di Carrara. A nulla sono valsi i soccorsi.

Sul posto, il personale della Capitaneria di Porto, le forze dell’ordine. In base ad una prima ricostruzione, la vittima era un addetto alle operazioni di carico di una nave. L’operaio si trovava a piedi nei pressi di una gru quando è stato travolto dal fork lift, uno dei mezzi che viene usato per sollevare container e grossi carichi quando sarebbe stato travolto da uno dei mezzi usati per sollevare container o grossi carichi.

Immediato l’allarme dei colleghi al 118, ma per l’uomo per non c’è stato niente da fare. Il lavoratore che stava manovrando il fork lift è stato colto da malore ed è stato trasportato in ospedale. Il portuale, insieme ai colleghi, era impegnato nelle operazioni di scarico di una nave arrivata dal Brasile e ormeggiata al molo di Levante. Per i rilievi e le indagini sono intervenuti la polizia di frontiera e la capitaneria di porto.

Lascia un commento