Arezzo. Matteo Pes morto precipitando dal Monte Cervino

Una vacanza finita in tragedia. Matteo Pes è morto a soli 28 anni in un incidente in montagna. L’aretino è  morto precipitando dal Monte Cervino mentre percorreva la Cheminée, a 3700 metri di quota. A dare l’allarme il compagno che era in cordata con lui, riuscito a rientrare a Capanna Carrel.

Il corpo dell’alpinista italiano è precipitato dal lato destro della montagna e quindi sul lato svizzero. Per questo è stato recuperato da Air Zermatt e portato in Svizzera per competenza territoriale. Anche se, stava percorrendo la via italiana della Cheminée, una cresta tra Italia e Svizzera, ma è precipitato dalla parte svizzera. Il compagno di cordata, invece, è stato portato a Cervinia dal Soccorso Alpino valdostano. E ha dato l’allarme.

Matteo Pes, studente alla facoltà di Storia a Firenze, lavorava in un bed and breakfast del centro di Arezzo. Era partito per una vacanza sul Cervino insieme a un amico. Da sempre amante della montagna non era alla sua prima escursione. Il padre, un agente penitenziario, e la madre, sono partiti alla volta di Zermatt per le operazioni di riconoscimento della salma.

Lascia un commento