Milano. Oltre 20,5 milioni di euro per il Diritto allo studio

Approvati dalla Giunta gli interventi del Piano per il Diritto allo studio per l’anno scolastico 2018/2019, per un totale di 20,5 milioni di euro: le azioni che saranno messe in campo potranno contare quest’anno su 2 milioni e 100 mila euro in più rispetto al 2017. L’investimento maggiore, pari a 9 milioni e 790 mila euro (1 milione e 290 mila euro in più rispetto allo scorso anno), riguarda gli interventi per l’integrazione scolastica e il successo formativo degli alunni con disabilità.

Il servizio, prioritario per l’Amministrazione, viene erogato attraverso il modello di accreditamento di soggetti del Terzo settore, così da garantire a tutte le scuole una qualità omogenea per quel che riguarda l’assistenza educativa e socio-psico-pedagogica per l’autonomia e la comunicazione personale. In aumento anche lo stanziamento per il trasporto di alunni con disabilità, che passa da 400 mila a 500 mila euro.

Altro capitolo importante del Piano riguarda i fondi per interventi di piccola manutenzione che il Comune assegna alle 71 Autonomie scolastiche, così che possano far fronte a riparazioni non di grande entità. Per l’anno scolastico 2018/2019 è stato deciso di aumentare considerevolmente questo fondo, che passa così da 300 mila a 570 mila euro (a cui sono da aggiungere i fondi per l’acquisto di materiale di cancelleria, stampati e altri materiali per il funzionamento degli uffici di segreteria), che le scuole possono usare direttamente per piccoli interventi da elettricista, idraulico, falegname, fabbro, vetraio, decoratore, muratore, che abbiano carattere di urgenza. Azioni tempestive da parte delle scuole su singoli guasti sono infatti fondamentali per prevenire danni maggiori e conservare al meglio gli stabili del Comune di Milano. Aumenta poi di 200 mila euro (da 2,1 a 2,3 milioni di euro) lo stanziamento dell’Amministrazione per la fornitura gratuita dei libri di testo a tutti gli alunni delle scuole primarie, mentre rimangono pressoché costanti i finanziamenti previsti per il servizio di trasporto scolastico (6 milioni 550 mila euro) e per il personale ausiliario tecnico amministrativo (650 mila euro).

Lascia un commento