Rai. Alleanza Pd – Forza Italia: bocciato Marcello Foa

Il centrodestra muore ufficialmente oggi. Infatti la commissione di Vigilanza sulla Rai non ha approvato la nomina di Marcello Foa a presidente di viale Mazzini. A San Macuto hanno votato 23 componenti della commissione. I voti favorevoli sono stati 22 quindi sotto il previsto quorum di 27, una scheda bianca. Tredici i sì dal M5s (un grillino era assente), 7 della Lega e due di Fratelli d’Italia. Non hanno partecipato al voto Pd, LeU e Forza Italia, tranne il presidente Barachini.

La nomina di Foa, dopo l’ok a maggioranza di ieri nel cda Rai, non è efficace. Infatti la legge prevede il parere vincolante della Vigilanza, a maggioranza di due terzi (quindi 27 voti su 40), per la ratifica definitiva. “In Vigilanza Rai abbiamo bocciato Foa. Grande notizia”. Così il capogruppo Pd in commissione di Vigilanza sulla Rai, Davide Faraone, esulta all’esito della votazione, con Forza Italia che neanche ha ritirato la scheda, determinando così, la bocciatura del candidato proposto dal Cda.

“Volevamo la Rai del cambiamento, l’opposizione ha detto no”. Così Gianluigi Paragone, capogruppo M5S in Vigilanza Rai, ha commentato a caldo lo stop della commissione alla nomina di Marcello Foa a presidente della tv pubblica.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin