Roma. Trovato il cadavere di Matteo Barbieri

Macabra scoperta su via Braccianese a Roma. E’ stato trovato il cadavere di Matteo Barbieri, il diciottenne scomparso nella notte tra l’11 e il 12 luglio. Il cadavere è stato identificato dai poliziotti del commissariato Flaminio, che accanto a lui hanno rinvenuto anche una moto. Al momento si ipotizza che l’uomo sia morto per un incidente stradale.

Il ritrovamento è avvenuto dopo il bivio de La Storta, alla periferia nord della Capitale. Accanto c’era la sua Honda 500, con la quale tornava a casa, ad Anguillara, tutte le sere dopo avere lavorato in un ristorante in zona Balduina dove vivono i genitori. Dopo quella sera, il padre e la madre di Matteo, preoccupati, ne avevano denunciato la scomparsa ai Carabinieri della stazione Trionfale. Sulla vicenda la Procura di Roma aveva aperto un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato. Al momento tutto lascerebbe pensare che si sia trattato di un incidente stradale. Ed è ancora presto per capire se ci sono altre persone coinvolte.

Su quel tratto della Braccianese, dove c’è anche un chiosco di frutta e verdura, ora qualsiasi elemento o testimonianza potrebbe essere utile per ricostruire con esattezza quanto è successo lungo il tragitto dal ristorante dove lavorava Matteo fino al punto del ritrovamento del corpo. Quella sera Barbieri era diretto a casa ad Anguillara e avrebbe imboccato via della Balduina, percorrendo via Igea, la via Trionfale fino a immettersi sulla statale Cassia e da qui sulla via Braccianese, dove la moto potrebbe aver sbandato o essere andata in collisione con altri veicoli. Oltre all’autopsia, si aspetta di capire gli esiti dei rilievi che i carabinieri eseguiranno sulla Honda e sullo stesso manto stradale. Tramonta invece, a questo punto, l’ipotesi di una rapina o di un’aggressione.

Lascia un commento