Aquarius: migranti trasbordati su navi italiane e condotti a Valencia

Nessun approdo in Italia. Matteo Salvini non molla. I 629 migranti soccorsi in mare dalla nave Aquarius, bloccata al largo a seguito del braccio di ferro tra Italia e Malta, saranno trasbordati su navi italiane e condotti a Valencia, che si è pronunciata in favore della loro accoglienza.

Lo ha annunciato Sos Méditerranée. “Del cibo verrà consegnato ad Aquarius da una nave italiana” ha riferito l’Ong. Dopo il trasbordo dei migranti sulle navi italiane, ha aggiunto, “salperemo insieme verso Valencia”. “Il trasferimento dei profughi in Spagna comporterebbe altri quattro giorni di viaggio in mare per persone già esauste”, ha affermato Medici senza frontiere in un altro tweet.

“Opzione migliore sarebbe quella di sbarcare le persone nel porto sicuro più vicino, per essere trasferite in Spagna o altri Paesi sicuri per ulteriori cure mediche e procedure legali”, ha sottolineato l’organizzazione. “L’Italia ha sempre salvato le vite umane e non si tirerà mai indietro. Sono altri a dover iniziare a prendersi le loro responsabilità”, ha commentato il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli. “In questo caso non c’era nessuno in pericolo di vita e abbiamo chiesto a Malta di fare la propria parte. Il fatto che bisogna continuare a soccorrere chi si trova in pericolo non è minimamente in discussione. Sulla vicenda dell’Aquarius c’è stato il giusto pragmatismo politico che prima non c’era”, ha aggiunto.

Lascia un commento