Matteo Renzi tiene vivo il Pd: Brescia rimane ad Emilio Del Bono

Una valanga blu. Si colora leghista Treviso con Mario Conte sindaco. Al potere così torna la Lega dopo la parentesi di Giovanni Manildo. Il centrodestra è in netto vantaggio anche a Vicenza dove Francesco Rucco evita il ballottaggio, Sondrio con Marco Scaramellini però sotto la soglia del 50%, Viterbo, Cinisello Balsamo, Sondrio, Terni, Brindisi, Catania e Siracusa.

Matteo Renzi tiene vivo il Pd. Il centrosinistra è avanti ad Ancona e Siena. A Brescia con Emilio Del Bono (Pd) che ha ottenuto la riconferma al primo turno con il 53,9%. Annientato il M5S.

Il sindaco uscente rimane a palazzo di città grazie al 53,86% dei voti contro i 38,1% di Paola Vilardi. Una vittoria che viene associata al balzo enorme in avanti del Pd, che supera quota 34,62%. Brescia si candida ad essere il laboratorio per il rilancio a livello nazionale del partito renziano.

Non esiste più il Movimento 5 Stelle che si ferma al 5,59%. I pentastellati avevano ottenuto il 30%, ora sono sotto il 6%. Al 7,56% si ferma Forza Italia, che sconta probabilmente le scelte nazionali, mentre la Lega guadagna qualcosa rispetto al dato del 4 marzo, con il 24,18%.

Lascia un commento