Il settore della carpenteria metallica in crescita in Italia

L’Italia torna a crescere con costanza. Le imprese sono pronte ad investire e ad assumere. Oltre 1,4 milioni di rapporti di lavoro sono in fase di attivazione nel periodo tra maggio e luglio 2018, 425 mila nel mese che volge a conclusione. Sono i numeri diffusi dal Bollettino del Sistema informativo Excelsior. I numeri sono stati elaborati da Unioncamere in collaborazione con ANPAL in relazione alle entrate previste dalle imprese con dipendenti dell’industria e dei servizi.

Cresce soprattutto l’occupazione nel Sud Italia. Tra gli operai specializzati quelli più richiesti sono saldatori, fonditori, calderai, lattonieri, e montatori di carpenteria metallica. Sono solo alcune delle figure altamente specializzate che tornano ad essere richiestissime nelle imprese italiane.

La carpenteria metallica

E’ un settore piuttosto ampio che va dal montaggio alla lavorazione metalli per impieghi sia industriali che civili. Ed è uno dei settori dove le imprese assumono. Le strutture metalliche rappresentano infatti l’asse portante delle applicazioni per diverse tipologie di costruzioni. Servono ad esempio per ponti, edifici, scale di sicurezza, impalcature.

Sul blog di ITEKO srl, azienda leader nel settore, si ha modo di leggere nel dettaglio in cosa consiste la carpenteria metallica. “È un’arte che ha origini remote, ma è durante la rivoluzione industriale che le costruzioni metalliche conoscono l’espansione inarrestabile che ancora oggi le vede protagoniste” si legge.

Grazie all’evoluzione della carpenteria metallica l’uomo ha potuto fronteggiare sfide architettoniche molto ambiziose. “Le proprietà dell’acciaio – spiega l’ITEKO – hanno permesso la realizzazione di strutture leggere e complesse, contribuendo ad abbattere i limiti intrinsechi di altri materiali da costruzione, come: legno, pietra e calce”.

L’importanza della carpenteria metallica

Infatti le carpenterie metalliche trovano un impiego sia sul piano industriale sia in ambito civile. Si incontrano così le esigenze delle imprese edili. La tipologia di costruzione strutturale risponde anche all’esigenza di carattere sismico. Garantisce quindi sicurezza e vantaggi. La carpenteria è un insieme delle pratiche che rappresentano il settore basato sulla lavorazione e assemblaggio di elementi in acciaio per le strutture portanti.

Strutture metalliche: le caratteristiche

“I tipi di prodotti siderurgici indicati per lo scopo rientrano nella famiglia degli acciai semplici al carbonio, ma vengono impiegati anche acciai speciali per applicazioni particolari” si legge sul portale dell’azienda di Floridia, che vanta un’esperienza di decenni nel settore delle carpenterie metalliche. L’acciaio inox e quello corten hanno proprietà che li rendono la migliore scelta quando serve un’alta resistenza alla corrosione.

In ragione dell’utilizzo e delle caratteristiche meccaniche, l’acciaio strutturale per le carpenterie metalliche si definisce con una sigla alfanumerica formata da: la lettera – S – che identifica l’acciaio per carpenteria. Poi c’è il numero, che indica il valore della tensione di snervamento in N/mm2. Quindi una sigla alfanumerica che si riferisce alla tabella dei valori di resilienza. Gli acciai da carpenteria metallica sono più duttili e performanti. Questo li rende fondamentali nella realizzazione di strutture antisismiche.

La scelta del metallo nella carpenteria

Il settore è strategico e premia le aziende che vantano esperienza e professionalità come ad esempio l’ITEKO srl. Solo imprese d’eccellenza garantiscono il migliore prodotto per questo ambito. Il metallo nella carpenteria si sceglie in modo ponderato in relazione ai bisogni strutturali. “Possiamo asserire che il rapporto tra resistenza e peso specifico dell’acciaio permette di realizzare opere industriali e civili, non solo funzionali e sicure, ma anche artisticamente pregevoli” sottolinea il post presente sul blog aziendale.

Carpenteria metallica: le differenze

Ci sono delle distinzioni rilevanti in base all’esigenza e alla destinazione. E’ possibile infatti distinguere tra carpenteria metallica pesante e carpenteria metallica leggera. La prima si occupa di realizzare costruzioni impegnative per dimensioni e progettualità. Impiega tecniche all’avanguardia che possano garantire precisione e sicurezza. La carpenteria metallica pesante riguarda opere come capannoni industriali, ponti, fabbriche, edifici pubblici, silos, sostegni a tralicci.

Invece la carpenteria metallica leggera si interessa di strutture di peso minore. Anche in questo caso gli standard qualitativi applicati sono elevati. Si definisce con il termine leggera perché gli elementi trattati sono di dimensioni inferiori. E’ il caso ad esempio di parapetti e scale in acciaio.

Iteko srl costruzioni metalliche in acciaio opera nel settore della carpenteria metallica industriale e civile da decenni. Accompagna il cliente sia nello studio sia nella realizzazione di ogni fase progettuale. Viene chiamata ad intervenire in un ambito specifico dallo studio del progetto all’esecuzione dei disegni, dalla lavorazione dell’acciaio all’installazione.

Lascia un commento