Vergiate. Manuel Cantisano è morto per sedare una lite

Nessun incidente stradale bensì una lite finita in tragedia. Sarebbe morto così nel tentativo di sedare una lite tra due amici, Manuel Cantisano, 28 anni, trovato in fin di vita nei pressi di una discoteca e poi morto in ospedale la notte scorsa a Gallarate (Varese).

I Carabinieri del comando provinciale di Varese hanno stabilito che Cantisano potrebbe avere picchiato la testa dopo essere stato spinto da uno dei suoi amici coinvolti nel litigio. La lite è iniziato fuori da una discoteca di Castelletto Ticino (Novara) e poi proseguito per strada a Vergiate (Varese).

Tutti i giovani coinvolti sarebbero già stati identificati. La lite sarebbe nata per futili motivi, forse per una battuta non gradita ad una delle ragazze presenti. I militari stanno cercando di accertare se, dopo essere stato spinto, la vittima abbia riportato un trauma alla testa che ne avrebbe poi causato la morte o se, successivamente, nel tentativo di fuggire dal luogo della lite, uno dei suoi amici lo abbia travolto con l’auto.