Lamberto Bertolé incontra il rappresentante della Comunità palestinese in Lombardia

“Auspichiamo l’impegno di tutta la comunità internazionale affinché cessino gli scontri e il ricorso all’utilizzo delle armi al confine tra Israele e la Palestina, e vengano riaffermate la ragionevolezza e il diritto alle manifestazioni pacifiche. Le violenze e le vittime delle scorse ore rappresentano il fallimento della politica”.

Con queste parole, a nome del Consiglio comunale di Milano, il Presidente Lamberto Bertolé ha accolto nella Sala Gialla di Palazzo Marino il rappresentante della Comunità palestinese lombarda, Khader Tamimi. All’esponente palestinese è stata espressa solidarietà per le decine di morti e le migliaia di feriti palestinesi causate dagli scontri di questi giorni.

All’incontro, voluto dalla Riunione dei Capigruppo del Consiglio, oltre a Bertolé hanno preso parte i consiglieri comunali Anita Pirovano, Basilio Rizzo e Sumaya Abdel Qader, ai quali Tamimi ha raccontato le condizioni di vita della popolazione palestinese e le attività della Comunità palestinese a Milano. “Il nostro impegno – è il messaggio comune – è di mantenere alta l’attenzione, perché non ci si può accorgere di Israele e della Palestina solo quando esplode la violenza. Allo stesso tempo, chiediamo che la diplomazia, la politica e il dialogo tornino ad essere protagonisti del tentativo di trovare una soluzione e di far rispettare i doveri e i diritti di tutti”.

Lascia un commento